politica

Il Patto di Stabilità traballa di fronte alla recessione

Estenuato dalle calunnie dei seguaci lobotomizzati del gruppo di economisti pro-lira guidato dal professore Alberto Bagnai e dal leghista Claudio Borghi, ho deciso di ripubblicare un articolo che ho scritto nel 2002 su FalceMartello a proposito dell'euro, dell'Unione Europea e del Patto di Stabilità. All'epoca avevo 22 anni, non usavo molto Internet e per scriverlo avevo raccolto ritagli di giornale per tutta l'estate. L'articolo è comparso sulla nostra rivista che è stata diffusa a livello nazionale davanti alle scuole, ai cancelli delle fabbriche, alle manifestazioni autunnali della sinistra, alle riunioni di Rifondazione Comunista e della CGIL. Ovviamente la nostra linea non era quella egemone, ma abbiamo lottato con tutte le forze per provare a farla diventare, riuscendoci in alcune realtà locale del partito e del sindacato (io per esempio ero riuscito a diventare coordinatore provinciale dei Giovani Comunisti). Spero che ciò tappi definitivamente la bocca a chi mi chiede perché noi marxisti "non abbiamo detto queste cose subito": lo abbiamo fatto, e l'ho fatto anche io personalmente, da prima ancora che l'euro esistesse. Molti di coloro che oggi mi rivolgono queste critiche ignoranti a quei tempi non facevano assolutamente nulla, ammesso e non concesso che oggi facciano qualcosa oltre a commentare adoranti il blog del loro guru.

Come diciamo le cose?

Il 6 settembre 2015 sono stato invitato dai compagni dell' Off Topic Lab di Milano a tenere una presentazione sul tema CapiamoCi: come comunicare, raccontare, diffondere quello che abbiamo da dire, all'interno della loro Summer School 2015.

Queste sono le slide che ho mostrato: non so se si capiscono da sole, ma dovrebbe arrivare anche un podcast con l'audio della sessione che linkerò da questa pagina appena sarà disponibile.

Tifiamo Scaramouche

Contro i Centoneri

San Pietroburgo, 1905

di Mauro Vanetti

1.

Lo si ricorda proprio carasciò, quell’anno lì. Sguarate gli uchi.
Fu l’anno della gran smerdata finale coi giappi. Già il Quattro avevamo buscato una sporta di festate sulle mele, ma ancora ci si sperava un poco. Il Cinque a crederci che vincevamo la guerra erano rimasti solo lo zar di Tutte le Russie e di Nessuna Giapponia e la zarina crucca e menagrama.

Ventuno (Marcia funebre di Ghinaglia)

'21 sei un anno di sangue
21 sei un giorno dannato
che a quel popolo nostro che langue
col tuo piombo Ferruccio hai strappato

Aprile sei un mese feroce
che per mano dei boja d'Italia
come Spartaco appeso alla croce
hai ucciso Ferruccio Ghinaglia

“Il sole dell’avvenire”: arrivano i nostri

«Oggi, anziano e malaticcio, ripeto la stessa frase: la classe operaia deve dirigere tutto.»
(Valerio Evangelisti)

Zitti mai! Difendiamo i compagni di Pavia dalla querela-bavaglio

Volantinaggio lunedì 7 gennaio 2014 alle ore 9 davanti al Tribunale di Pavia, in occasione della prossima udienza

Fare politica a Pavia dalla parte dei lavoratori

Mauro Vanetti, un nostro compagno di Pavia, ha subito un attacco giudiziario da parte di Pietro Trivi (NCD), un esponente del centrodestra al governo della città. Pavia è una città lombarda a forte penetrazione mafiosa, dove la deindustrializzazione continua (ultimo caso, la annunciata chiusura dello stabilimento Merck, che dà lavoro complessivamente a circa 400 persone) ha lasciato spazio a un capitalismo parassitario e speculativo (palazzinari, gioco d'azzardo, corruzione). L'università e gli ospedali sono i centri di potere più importanti e non è casuale se proprio il direttore sanitario dell'ASL, Carlo Chiriaco, è stato al centro di un grande scandalo 'ndrangheta nel 2010 che ha coinvolto (con intercettazioni, imputazioni e arresti) anche esponenti del PdL, della Lega Nord e di una locale lista di centro. Tra le persone intercettate mentre si trovava in automobile con Carlo Chiriaco durante la campagna elettorale figura per l'appunto Pietro Trivi.

Inquietanti coincidenze: forconi, logistica e mafia

Avevo notato già nel 2012 che pochissimi avevano parlato di quali fossero le effettive rivendicazioni del sindacato autotrasportatori che aveva gestito i blocchi autostradali, Trasportounito-FIAP. Questo mi aveva parecchio insospettito, perché sembrava che neppure la sua controparte (il governo) fosse interessato a che si parlasse troppo del tema sul tavolo, quasi assecondando la descrizione della protesta come genericamente "contro la crisi".

Grillo, l'Europa e il fascismo: storia di un post fatto col culo

Beppe Grillo ha pubblicato questo post il 17 novembre 2013. Il testo è un guazzabuglio così contraddittorio che merita di essere analizzato, per capire il modo di procedere confusionario e qualunquista della propaganda pentastrale anche quando parla di temi molto seri.

In morte di Hugo Chávez

Tanti di noi son stati vinti
e sepolti nelle calunnie,
solo una manciata di compagni
a spolverare lapidi.
Ti è toccata la fortuna
di vendicarci
cadendo invitto,
la salma in uniforme
portata da un'onda
di lacrime del popolo
fino al delta dell'Orinoco.
L'oceano in tempesta
ributta sulla spiaggia
relitti delle navi
di schiavisti e genocidi.

Roberta Lombardi non è ignorante: è molto peggio

Roberta Lombardi è la nuova capogruppo pentastrale alla Camera. Il post pubblicato sul suo blog il 21 gennaio scorso ha suscitato una grande polemica.

Ovviamente il PD e il suo apparato mediatico stanno banalizzando la questione trasformandola nel solito meme antigrillino che non porta da nessuna parte, dipingendo la Lombardi essenzialmente come un’ignorante. Mi sembra invece che la faccenda sia molto più seria: Roberta Lombardi è una che ha capito meglio di molti altri grillini l’ideologia di Casaleggio.

Patto della Memoria

Le dichiarazioni di Silvio Berlusconi il 27 Gennaio 2013, anniversario della Liberazione del Campo di Sterminio di Auschwitz, sono la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Against frugality

It is just too easy to blame industrialism and economic development as such for the problem of global warming. This reactionary stance is irresponsibly spread by organisations and individuals of various political leanings and has often leaked into the ranks of left-wing or progressive organisations, especially by means of the jargon of the anti-globalisation movement. Among several anti-globalisation theoreticians, the Gospel of Zero Growth or even negative growth has become quite fashionable.

La funivia provocatrice

Vostro Onore, signori della Giuria,
vi prego, guardate in faccia questi due uomini. Sono i Capitani Richard Ashby e Joseph Schweitzer, due patrioti americani, dello stimato Corpo dei Marò.

Contro Pavia Città Criminale

Pavia Città Criminale è un centro del Nord Italia che ogni giorno di più assomiglia ad una cittadina del nostro Mezzogiorno; siamo caduti vittima degli stessi processi sociali ed economici.

Pavia Città Criminale è il deserto rimasto dopo che hanno chiuso le fabbriche; vi si aggirano i predoni e svettano le piramidi erette dal potere di antichi faraoni.

Pavia Città Criminale è solo terreno edificabile per speculatori; sollevi una piastrella e ci sono piccoli insetti che scappano da tutte le parti.

Bozza di dichiarazione di guerra alla MMT (Modern Money Theory) e a Paolo Barnard

Non posso dire di essere un esperto di MMT. Ho letto un po' degli scritti di Paolo Barnard e mi sembra evidente anche solo dal linguaggio utilizzato ("Sono un genio", "la Gallina dalle Uova d'Oro" ecc.) che costui sia l'aspirante guru di una setta complottista. La MMT mi sembra più seria del "barnardismo", che potrebbe rappresentarne semplicemente una versione settaria, così come gli Amish sono una distorsione settaria del cristianesimo, Lotta Comunista del marxismo ecc.

Dieci cose dette a uno di SEL

Spero di non sembrarti sbrigativo se rispondo "a battute", ma cercherò di dire in ogni battuta qualcosa che sintetizzi ciò che davvero penso.

  1. Il mal di pancia è una forza possente in politica, perché rappresenta l'indignazione e il rifiuto dei "rospi", cioè del conformismo nei confronti del sistema.
  2. Io non voglio alimentare i vostri mal di pancia, perché comunque sono dolorosi, ma voglio perlomeno combattere i "digestivi", ossia piccoli trucchi retorici usati per convincere e autoconvincersi che il rospo in realtà è una rana e che tutto sommato la rana, fatta fritta, è buona.

Discorso del 25 Aprile 2012

Ecco più o meno quel che ho detto alla bellissima piazza "alternativa" del 25 Aprile 2012 a Pavia.
In piazza Italia parlavano il sindaco (del PdL) e un prete (pure ammanicato col PdL) all'orazione ufficiale. Abbiamo deciso di staccarci dalle ipocrite celebrazioni ufficiali e fare qualcosa di autenticamente antifascista, con un partigiano, un antifascista degli anni Sessanta-Settanta, esponenti delle comunità immigrata e omosessuale, No TAV, compagni di tutta l'area anticapitalista e di sinistra.

Clubhouse88 Pavia: colpito e affondato!

Ieri (5 aprile 2012) il segretario di Rifondazione Comunista di Pavia è stato convocato in questura. La polizia era molto arrabbiata perché l'Osservatorio Antifascista Pavese, un fronte ampio di organizzazioni e individui che da anni si occupano di contrastare la minaccia dell'estrema destra nella nostra città, all'ora di pranzo aveva convocato una conferenza stampa con TV e giornali.

L'articolo 18 spiegato a chi non sa un cazzo

Chi poteva perdere il lavoro in Italia prima della riforma Fornero? E dopo la riforma Fornero?
Chi lavora con un contratto precario Idem
Chi lavora in nero, se non fa denuncia Idem
Per motivi disciplinari, chiunque Idem
Per motivi economici, chiunque Idem
Senza un valido motivo, chi è assunto in una piccola azienda Idem


Condividi contenuti