Patto della Memoria

Le dichiarazioni di Silvio Berlusconi il 27 Gennaio 2013, anniversario della Liberazione del Campo di Sterminio di Auschwitz, sono la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Berlusconi ha difeso il ruolo di Benito Mussolini, dicendo che ha fatto "molte cose buone" con l'eccezione delle leggi razziali, derubricate a incidente di percorso che "non fu completamente consapevole". Secondo il revisionismo del capo del centrodestra, il fascismo italiano non porta le stesse responsabilità del nazismo tedesco, a cui Mussolini si sarebbe alleato quasi per scopi umanitari. Queste dichiarazioni sono volte a sollevare le classi dirigenti e dominanti italiane dalle colpe di Hitler e a riabilitare il regime mussoliniano.

Ci siamo stufati. Fanno i fascisti? Li tratteremo da fascisti.

I firmatari di questo Patto della Memoria promettono di non accettare mai più esponenti politici del centrodestra (Popolo della Libertà, Lega Nord, partiti che derivano dal vecchio MSI e altre formazioni satelliti) sui palchi delle orazioni celebrative del 27 Gennaio, del 25 Aprile, del 1° Maggio.

Non accetteremo prediche sulla "libertà di espressione": non riconosciamo la libertà di diffondere menzogne sporche di sangue.

Organizzeremo dure contestazioni, celebrazioni alternative, azioni di rottura dell'ipocrisia istituzionalizzata che consente a questi individui senza scrupoli di fare i fascisti un giorno e gli antifascisti il giorno dopo. Non gliene faremo passare liscia neanche una.

(Il Patto della Memoria può essere firmato e giurato qui.)

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Sei umano? Allora per favore riconosci queste lettere e scrivile nel riquadro!
            __          __  _   _   _      
/\ \ \ / / | \ | | | |
/ \ \ \ /\ / / | \| | | |
/ /\ \ \ \/ \/ / | . ` | | |
/ ____ \ \ /\ / | |\ | | |____
/_/ \_\ \/ \/ |_| \_| |______|

Enter the code depicted in ASCII art style.